Skip to main content

Le aree di intervento

Scopri con quali interventi Percaya può esserti utile


EcoBonus

L’EcoBonus 110% viene così chiamato per la percentuale di detrazione fiscale che viene applicata ai vari interventi. La detrazione però può variare in base ai lavori da effettuare. L’EcoBonus comprende tutti gli interventi mirati alla riqualificazione energetica di immobili o edifici dedicati a un uso abitativo o professionale. Nello specifico, dell’Ecobonus fanno parte il 50% di detrazioni per quanto riguarda caldaie, serramenti e infissi. Questa percentuale di detrazione può salire in relazione al numero di interventi che vengono richiesti all’edificio sul quale si applicano queste procedure.

Tra gli interventi coperti dall’EcoBonus ci sono i lavori di isolamento termico o di sostituzione dei vecchi impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici, ma non solo. Fanno parte di questi incentivi anche la sostituzione dei serramenti e degli infissi, le schermature solari, l’installazione di caldaie a biomassa o a condensazione di classe A, i lavori di riqualificazione globale dell’edificio, a patto che questi rispettino i requisiti specifici descritti sul sito ENEA.

Per beneficiare dell’EcoBonus è necessario che gli interventi effettuati portino a un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%.

E poi ancora, sono coperti dall’EcoBonus anche l’installazione di impianti fotovoltaici, inclusi gli accumulatori, l’installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici e l’abbattimento di barriere architettoniche. Se hai paura di perderti nella giungla della burocrazia, niente paura. Percaya ti aiuterà, affiancandoti dall’inizio alla fine dei lavori. Saremo noi a richiedere per te gli incentivi, ma non solo. Ci occuperemo di valutare i requisiti del tuo immobile e a definire, insieme alle maestranze specializzate, di definire un contratto che regoli lo svolgimento dei lavori. Inoltre, saremo sempre noi a supervisionare affinché tutto venga svolto correttamente. E tu non dovrai preoccuparti più di nulla!


Sismabonus

L’Italia, e in particolare alcune regioni del centro sud, sono sono state particolarmente colpite da importanti fenomeni sismici negli ultimi anni. Per questo motivo, il Governo italiano ha deciso di dare la possibilità a chi vive in determinate zone a rischio sismico di usufruire del Sismabonus. Ma in cosa consiste? Il Sismabonus riguarda gli interventi di messa in sicurezza sismica del patrimonio edilizio per edifici che si trovino nelle zone 1, 2 e 3. Questi interventi beneficeranno della detrazione fiscale del 110%.

Il Sismabonus è una detrazione Irpef o Ires e al suo interno ci rientrano esclusivamente lavori di ristrutturazione e non di costruzione di nuovi edifici. Per migliorare la sicurezza antisismica di un edificio al richiedente spetta una detrazione del 50%, calcolata su un ammontare complessivo di 96.000 euro per ogni casa. Questo importo verrà ripartito poi in cinque quote.

Fra i lavori coperti dal Sismabonus ci sono gli interventi di messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici e gli interventi che hanno come obiettivo quello di passare ad una classe di rischio inferiore o a due classi di rischio inferiori. In questo caso l’agevolazione cambierà, passando dal 70% nel primo caso, per quanto riguarda le case singole e del 75% per i condomini, e dell’80% nel secondo caso, per le case singole, e dell’85% dei condomini.

Rientrano infine all’interno del Sismabonus anche le spese per edifici antisismici realizzati con demolizione e ricostruzione, a patto che il nuovo immobile ricostruito abbia lo stesso volume del precedente. Inoltre, la ricostruzione, in questo caso, deve risultare nel permesso a costruire e Scia che autorizza i lavori, dove devono essere indicati gli interventi di conservazione e non di nuova costruzione. Il Sismabonus è tra gli interventi più richiesti tra tutti quelli che permettono una detrazione fiscale a fronte di una sensibile miglioria di un immobile. Seguire l’iter burocratico però può non essere così semplice. Se temi di non riuscire a districarti nella giungla dei permessi e di richiesta degli incentivi, Percaya può darti una mano. Saremo infatti il tuo general contractor: un interlocutore unico che si occuperà dell’opera edilizia, dall’inizio alla fine. Sarà compito nostro relazionarci con le varie figure professionali e le imprese coinvolte, e tu non avrai più pensieri!


Vasche bianche

Anche per gli interventi detti “Vasche bianche” o protezione cantine è prevista una detrazione. Le vasche bianche hanno l’obiettivo di garantire una maggiore resistenza all’acqua delle pareti interrate, come ad esempio quelle delle cantine. Grazie a questo intervento sarà possibile preservare a lungo

la salubrità di ambienti interrati come garage o taverne. Le vasche bianche, nonostante siano soggette alla pressione dell’acqua, sono infatti completamente impermeabili e la loro tenuta stagna permette di salvaguardare l’efficienza strutturale dell’edificio.

Questo tipo di intervento è compreso all’interno del Bonus Ristrutturazioni, che fa riferimento a tutti gli interventi di manutenzione straordinaria delle singole unità immobiliari, alla manutenzione ordinaria delle parti comuni di edifici residenziali, agli interventi di rimozione delle barriere architettoniche solo per ascensori e montacarichi, alla realizzazione di bagni per disabili. Tutti questi interventi rientrano infatti in questa categoria, a patto che vengano eseguite opere murarie o modificati gli impianti. L’agevolazione fiscale concessa a chi effettua lavori di ristrutturazione della cantina è pari a una detrazione IRPEF del 50% del costo sostenuto, fino ad un importo massimo di 96.000 euro.

Questa agevolazione può essere richiesta anche per lavori svolti nella seconda o terza casa. Percaya si occuperà di tutto al posto tuo: dalla richiesta dei bonus all’esecuzione dei lavori. Ti aiutiamo nella parte burocratica, per richiedere gli incentivi necessari, ti affianchiamo nella stipula dei contratti con le maestranze e ci interfacciamo direttamente con l’impresa e i professionisti che porteranno a termine i lavori. In poche parole: ci assicureremo che tutto proceda come da accordi.


Rifacimento tetti

È possibile accedere all’EcoBonus del 110% anche per quanto riguarda i lavori di coibentazione del tetto. Infatti, se ristrutturare il tetto migliorerà l’efficientamento energetico di casa tua di almeno due classi energetiche, l’intervento potrà rientrare nell’agevolazione. L’importante è che vengano utilizzati materiali isolanti certificati che rispettino specifici requisiti. Tra le caratteristiche c’è la resistenza alle sollecitazioni termiche, sia in estate che in inverno, in modo da evitare infiltrazioni di acqua piovana, spifferi e altre problematiche, e allo stesso tempo che sia permessa la corretta ventilazione. Per ottenere il bonus è importante che i materiali utilizzati rispondano ai criteri ambientali minimi per cui bisogna ottenere apposita certificazione. Percaya garantirà che le imprese addette allo svolgimento dei lavori utilizzino materiali che rispettino i CAM, affinché tu possa usufruire degli incentivi. Inoltre, seguiremo i lavori e la parte burocratica che li precede. Avere un General Contractor ti permetterà di risparmiare tempo e farà in modo che tu non debba più pensare a nulla. Avrai un unico interlocutore, Percaya, ad occuparsi di tutto al posto tuo.

In fase di rifacimento tetti è possibile ottenere diverse agevolazioni: del 50% se si esegue una semplice ristrutturazione, e del 65% se si migliora anche l’isolamento termico, e quindi si parla di EcoBonus. In entrambi i casi, l’agevolazione verrà restituita in 10 rate annuali di pari importo. Districarsi nella richiesta di agevolazioni, capire quale intervento effettuare, può non essere semplice. Percaya ti affiancherà completando al posto tuo le varie richieste e fornendo tutta la documentazione necessaria.

Rifare il tetto ti garantirà un maggiore isolamento termico in casa e potrai godere di vantaggi sia dal punto di vista dell’ambiente che della bolletta.


Bonus Facciate

Il Bonus Facciate è un’agevolazione che viene elargita tramite detrazione d’imposta e copre fino al 60% delle spese sostenute per la realizzazione di interventi finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna di un edificio già esistente. All’interno di questo genere di interventi sono compresi anche quelli che riguardano la sola pulitura o la tinteggiatura esterna. Affinché sia possibile ottenere

il Bonus Facciate è necessario che le strutture sia situate in zona A e B. Le facciate interessate sono solo quelle esterne, e non quelle interne, non visibili dalla strada. Potranno richiedere il bonus tutti i contribuenti, soggetti Irpef e soggetti passivi Ires, che possiedono un immobile da sottoporre all’intervento. Potranno quindi accedere al bonus sia imprese che privati cittadini. La detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari importo, sarà quindi possibile recuperare l’importo in 10 anni circa.

Avvalendoti dell’aiuto di Percaya avrai un solo interlocutore. Saremo noi infatti a interfacciarci con l’azienda o i professionisti che svolgeranno i lavori. Inoltre, Percaya può mettere a disposizione, oltre alle proprie competenze, anche la possibilità di avvalersi di maestranze specializzate con le quali ha già instaurato un rapporto di fiducia. Disponiamo inoltre di ponteggi e attrezzature edili per ristrutturazioni di proprietà. Questo ti permetterà di risparmiare e di avere la certezza che i lavori saranno sempre svolti secondo i tempi stabiliti. Se stai cercando un general contractor a Milano e in tutto il nord Italia, Percaya fa al caso tuo. Affidati a noi per la richiesta del Bonus Facciate e migliora le condizioni del tuo immobile.


Bonus Ristrutturazioni

Gli interventi di ristrutturazione hanno l’obiettivo di migliorare la qualità dell’immobile e di valorizzarlo. Richiedendo il Bonus Ristrutturazioni è possibile ricevere un incentivo effettuando lavori di tipo edilizio che possano perseguire questo obiettivo. Questo incentivo consiste in una detrazione del 50% sull’IRPEF, fino a un massimo di 96.000 euro di spesa su interventi di riqualificazione edilizia, manutenzione straordinaria e ordinaria, sia su condomini che su edifici singoli. Anche in questo caso la detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali di uguale importo.

Tra i lavori che possono essere coperti dal Bonus Ristrutturazioni ci sono tutti gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia su immobili di qualsiasi categoria catastale. Si potrà utilizzare il Bonus Ristrutturazione anche per interventi su edifici danneggiati a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato precedentemente dichiarato lo stato di emergenza. Inoltre, comprende anche lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, con la costruzione di ascensori ad esempio, oppure la sostituzione del tubo del gas o la riparazione di una presa malfunzionante.

Affidandoti a Percaya potrai contare sull’aiuto di un team di professionisti, che ti seguiranno dalla richiesta del bonus fino all’esecuzione dei lavori. Il grande vantaggio consiste nell’avere un unico interlocutore, che si occuperà di tutto al posto tuo. Inoltre, Percaya mette a disposizione anche maestranze specializzate con le quali ha già instaurato un rapporto di fiducia e anni di collaborazioni. Saremo poi noi, in prima persona, a seguire i lavori, assicurandoci che tutto venga svolto come da accordi.

Informazioni

Contattaci per ottenere tutte le informazioni che desideri su: EcoBonus, Sismabonus, Vasche Bianche, Rifacimento tetti, Bonus Facciate, Bonus ristrutturazioni

Torino : 011.4733900
Milano : 02.36735034

E-mail: info@percaya.it

services general dentistry shape 01
services general dentistry shape 02